BACK TO HOME PAGE LEVANTE EDITORI - Via Napoli 35 - 70123 BARI - ITALY - ISBN CODE 88-7949 - tel./fax +39 80 5213778 - e-mail: levanted@levantebari.it


LA MUSICA A BARI. DALLE CANTORIE MEDIEVALI...

PREVIOUSNEXT

APULIA HISTORY/SOUTH ITALY INDEX

TOPICS

AUTHOR INDEX

SERIES INDEX

 
GO TO FUORI COLLANA INDEX

LA MUSICA A BARI. Dalle cantorie medievali al Conservatorio Piccinni

a cura di Dinko Fabris e Marco Renzi, presentazioni di Rosa Russo Iervolino, Savino Melillo, Paolo Ragone, Marco Renzi, Giampaolo Schiavo, con un intervento di Riccardo Muti, luglio 1993, pp. 464, . 150.000

Prima ricostruzione complessiva della storia musicale di Bari dal medioevo ai giorni nostri, questo volume colma una lacuna della storiografia locale e nazionale. L’occasione per questa operazione ambiziosa era rappresentata da un importante traguardo raggiunto dalla massima istituzione musicale cittadina e regionale, il Conservatorio "Piccinni", giunto al trentesimo anno di vita, ma ideale continuazione del Liceo Musicale omonimo creato nel 1925. Con l’aiuto di circa 25 contributi di diversi autori, i curatori hanno voluto risalire alle piu’ antiche testimonianze sulla attivita’ musicale cittadina, all’epoca delle cantorie medievali, per delineare nel suo complesso la evoluzione artistica di Bari fino ai nostri giorni. In tale indagine, si e’ voluto privilegiare la storia della didattica musicale cittadina prima della nascita del Conservatorio, tralasciando di approfondire quei settori della vita musicale cittadina (teatro d’opera, concerti, spettacoli, musica popolare) che peraltro sono gli unici ad essere gia’ stati oggetto di ricerche specifiche, sia pure sporadiche. Il ricco corredo iconografico, in luogo di mera funzione ornamentale, e’ concepito come complementare sussidio storiografico; cosi’ pure gli esempi musicali forniti nel volume, in gran parte inediti e trascritti appositamente per l’occasione dalle fonti originali, si propongono di contribuire alla rivalutazione ed al reinserimento delle musiche di alcuni dei piu’ importanti autori baresi dei mille anni di musica presi in esame nei repertori concertistici, mentre in Appendice sono elencate per la prima volta circa 1000 fonti musicali (manoscritti musicali, numerose stampe antiche e i microfilm) custodite nel Conservatorio di Bari.

Sommario: Presentazioni (Rosa Russo Iervolino, Savino Melillo, Paolo Ragone, Marco Renzi, Giampaolo Schiavo) - Da Bari alle scene del mondo: l’esperienza di un musicista. Conversazione con Riccardo Muti - Parte prima: Il passato. La musica a Bari prima del Novecento: Dinko Fabris, Vita musicale a Bari dal Medioevo al Settecento; Pierfranco Moliterni, Piccinni segreto: un itinerario tra i nuovissimi; Vito A. Melchiorre, Il teatro a Bari dal Cinquecento all’Ottocento; Pierfranco Moliterni, Vita musicale a Bari dal Settecento all’Ottocento; Dinko Fabris, Le origini delle bande musicali in Terra di Bari - Parte seconda: Dal Liceo Musicale al Conservatorio: Alfredo Giovine, Giovanni Capaldi e gli altri protagonisti della musica a Bari negli anni del Liceo Musicale "Piccinni"; Alfredo Rubini, La storia del Liceo Musicale e la nascita del Conservatorio "N. Piccinni" di Bari attraverso i documenti; Vitantonio Dellegrazie, L’istituzione del Conservatorio di musica "Niccolo’ Piccinni"; Nicola Sbisa’, Bari e il suo Conservatorio; Egidio Pani, La nascita del Conservatorio, i rapporti con la Provincia e alcune figure di spicco; Rino Marrone, L’Orchestra di Bari e il Conservatorio; Pierluigi Camicia, L’albero dei docenti; I docenti del Conservatorio di Bari negli anni di Nino Rota (1959-77) a cura di W. Formicola; Nicola Scardicchio, Nino Rota e il Conservatorio di Bari; Detty Bozzi, Il Conservatorio "N. Piccinni" di Bari: un’indagine statistica; Anselmo V. Susca, Il Conservatorio musicale di Monopoli: vent’anni di vita della sezione distaccata del "N. Piccinni"; Schede analitiche sulla sezione di Monopoli del Conservatorio "Piccinni" a cura di A. Giangrande; Adriana De Serio, La Scuola Media annessa al Conservatorio "N. Piccinni" di Bari. Indagine sistematica storico-analitica e socio-territoriale; Mariantonietta Lamanna, Didattica della musica: storia di un corso ("ordinario") annunciato; Ugo Sbisa’, Il jazz in Conservatorio: speranze e proposte; Detty Bozzi, Le associazioni musicali a Bari e il Conservatorio "N. Piccinni"; Alfredo Musajo Somma, Music Clinic: esperienza pilota in Italia, La sezione regionale pugliese dell’Associazione Italiana Studi di Musicoterapia; L’Istituto di Bibliografia Musicale di Puglia (IBIMUS); Il Museo Bibliografico Musicale "N. Piccinni" e il Dipartimento di Musica Antica - Appendice: Le collezioni bibliografiche del Conservatorio: a) Maria Grazia Melucci, La biblioteca del Conservatorio "N. Piccinni". Fondi musicali manoscritti e a stampa; b) Angela Morgese, Catalogo dei microfilm di musicisti pugliesi custoditi a Bari - Indice dei nomi e dei titoli citati nell’Appendice - Indice delle figure e referenze fotografiche - Indice degli esempi musicali - Indice delle tavole fuori testo - Indice dei nomi - Scheda riassuntiva del Conservatorio "N. Piccinni" di Bari.

In copertina: monumento a Niccolo’ Piccinni dello scultore barese Fiore, 1885 – Edizione settecentesca della Didon di N. Piccinni e "mano guidoniana" da F. Santoro, Scuola di Canto Fermo, Napoli 1715.

ISBN 88-7949-039-7