BACK TO HOME PAGE LEVANTE EDITORI - Via Napoli 35 - 70123 BARI - ITALY - ISBN CODE 88-7949 - tel./fax +39 80 5213778 - e-mail: levanted@levantebari.it


IN STAMPA

PREVIOUSNEXT

PHILOSOPHY INDEX

TOPICS

AUTHOR INDEX

SERIES INDEX

GO TO VESTIGIA INDEX 15

Paolo Ponzio

COPERNICANESIMO E TEOLOGIA. Scrittura e Natura in Campanella, Galilei e Foscarini

presentazione di William Shea, luglio 1998, pp. 193, . 28.000

Scienza e fede, libro della Scrittura e Libro della Natura, sono i termini entro i quali si configura il "caso Galilei" del 1616. Il dibattito sul copernicanesimo, all'indomani della pubblicazione del Sidereus Nuncius, investe da subito il campo filosofico-teologico determinando atteggiamenti e posizioni che saranno caratterizzanti il successivo cammino della campagna galileiana a favore dell'eliocentrismo.

Copernicanesimo e Teologia intende contribuire a una rilettura dei motivi che porteranno alla condanna dell'eliocentrismo nel 1616, attraverso il confronto serrato tra quelle tesi speculative che maggiormente hanno caratterizzato l'evolversi della vicenda galileiana. Campanella, Galilei e Foscarini, in tal senso, conducono, pur nella loro differente impostazione epistemologica, a un'unica soluzione interpretativa: accordare verita' scientifiche e verita' della Scrittura mediante un'attenta e accurata ripresa della teologia dei Padri della Chiesa. Tale ripresa da una parte assicura i criteri fondamentali dell'ermeneutica biblica - a cui anche Galilei attingera' nelle sue Lettere copernicane - e dall'altra garantisce quella "libertas philosophandi" con la quale Tommaso Campanella, nella sua Apologia pro Galilaeo, replichera' all'immobilismo filosofico e teologico di quanti avversavano lo sviluppo della scienza galileiana, sulla base della sola dottrina aristotelico-scolastica.

Sommario: Presentazione - Premessa - Introduzione: Dibattito storiografico e questioni preliminari: 1. Le vicende del 1616 nella storiografia galileiana; 2. Natura e Scrittura; 3. I decreti sulla Scrittura del Concilio di Trento; 4. Gli orientamenti dell'esegesi post-tridentina - Capitolo I: L'ermeneutica biblica in Galilei: dal Sidereus Nuncius alle Lettere copernicane: 1. Dopo il Sidereus Nuncius; 2. L'Istoria e dimostrazioni intorno alle macchie solari; 3. Scrittura e natura nelle Lettere copernicane - Capitolo II: La vicenda di Paolo Antonio Foscarini: l.Un teologo a servizio del copernicanesimo: Foscarini a Roma; 2. La Lettera sopra l'opinione de'pitagorici - Capitolo III: Tommaso Campanella: difesa galileiana e critica aristotelica: 1. L'Apologia campanelliana nel contesto degli avvenimenti galileiani; 2. Cosmologia e teologia; 3. L'antiaristotelismo dell'Apologia pro Galilaeo e la "libertas theologizandi"; 4. Scrittura e natura - Capitolo IV: Consensus Patrum: l. I Padri della Chiesa in Foscarini; 2. Galilei alla ricerca della "comune concordia de' Padri"; 3. La voce dei Padri e della scolastica nell'Apologia di Tommaso Campanella - Bibliografia: l. Fonti; 2. Fonti documentarie; 3. Letteratura critica - Indice dei nomi

In copertina: Il Teologo e l'Astrologo, silografia tratta da Pietro d'Ailly, Concordia Astronomiae cum Theologia, Parigi 1490

ISBN 88-7949-173-3